La manutenzione degli apparecchi fotografici

testataI nemici di una fotocamera reflex digitale sono tanti, ogni volta che cambiamo l’obiettivo, esponiamo i meccanismi interni e il sensore agli elementi e alle impunità provenienti dall’esterno.
Le fotocamere refIex digitali sono particolarmente soggette alle alte temperature; evitiamo di lasciarla esposta al sole o in luoghi in cui la temperatura può superare facilmente i 40°. Se siamo costretti a lasciarla in auto, per esempio, non abbandoniamola nell’abitacolo, dove il sole rende l’aria rovente, bensì riponiamola nel bagagliaio che è sicuramente più fresco. Il calore eccessivo può infatti mandare in tilt il processore interno e gli altri componenti elettronici, oltre a deformare le parti in plastica del corpo-macchina e a generare problemi alle batterie.
logoAltro nemico della nostra reflex sono i campi magnetici e le onde radio, che
interferiscono con il funzionamento dei circuiti elettronici: non lasciamola quindi nei pressi di un televisore, di una radio o delle casse acustiche di un impianto stereo.
Acqua, vento, polvere e sabbia sono spesso in agguato quando ci troviamo all’aperto: portiamo sempre un ombrello pieghevole nella borsa fotografica, sufficiente per proteggere noi e la fotocamera in caso di acquazzoni imprevisti.
Se ci troviamo a scattate foto in spiaggia o comunque nelle vicinanze del mare,
ricordiamoci che sabbia, sale e salsedine sono nemici insidiosi. In presenza di qualsiasi tipo di condizioni climatiche avverse, cambiamo ottica il meno possibile: quando lo facciamo è bene rivolgere l’apparecchio controvento e con il bocchettone rivolto verso il basso.
Evitiamo inoltre di sottoporre la reflex a urti e vibrazioni forti; utilizziamo una buona imbottitura che la protegga adeguatamente ed eviti gli sballottamenti.
2 (2)Quando prevediamo dì non utilizzare l’apparecchio per un lungo periodo di tempo, estraiamo la batteria dalla fotocamera e riponiamole entrambe in un luogo fresco, asciutto e possibilmente aerato, affinché non si possano creare muffe. Le batterie devono essere riposte cariche; con il tempo tendono a scaricarsi e se la carica scende sotto la soglia minima si danneggiano cristallizzandosi non ricaricandosi più correttamente.
Gli apparecchi fotografici non devono essere conservati in luoghi in cui siano presenti prodotti chimici o corrosivi, perché le sole esalazioni potrebbero corrodere i componenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.