Street Art a Roma. Come cambia la città.

Il volume Street Art a Roma. Come cambia la città, pubblicato in occasione della mostra Urbs Pictala Street Art a Roma, progetto e fotografie di Mimmo Frassineti, a cura di Alberta Campitelli con Carla Scagliosi e allestimento di Enrica Scalfari, edito da De Luca Editori d’Arte, è presentato mercoledì 25 Novembre presso il Museo Carlo Bilotti dalle ore 17.30.

La mostra è promossa da Roma Capitale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, organizzata dall’agenzia AGF e supportata da Acea.

Le foto in mostra e la pubblicazione del volume sono lo spunto per percorrere le strade di Roma e intraprendere un viaggio a ritroso nella storia dell’arte urbana dalle origini ai giorni nostri, instaurando un dialogo tra l’autore delle foto Mimmo Frassineti, gli street artists, le curatrici della mostra Alberta Campitelli e Carla Scagliosi e altri ospiti invitati per l’occasione, per raccontare al pubblico particolari inediti e retroscena delle opere con la voce degli stessi protagonisti.

Al via dal mese di novembre, in concomitanza con la mostra e nella giornata di presentazione del volume, anche il primo degli Urban Talks, ideati e condotti dalla storica dell’arte Simona Capodimonti: si tratta di un ciclo di incontri sotto forma di dialogo-intervista con artisti, fotografi, curatori, addetti ai lavori, per fare il punto sullo stato dell’arte urbana e entrare nel vivo del dibattito critico in corso, partendo dalle immagini in mostra ed esaminando di volta in volta vari temi di grande interesse e attualità.

Il programma, da novembre 2015 a gennaio 2016, è costituito da 6 Urban Talks che si svolgeranno presso il Museo Carlo Bilotti nell’ambito della mostra Urbs Picta e nei quali saranno invitati a dialogare con il fotografo Mimmo Frassineti, le curatrici della mostra Alberta Campitelli e Carla Scagliosi, artisti e street artists, storici dell’arte, curatori, responsabili di progetti di Urban Art, architetti e urbanisti, fotografi, poeti di strada, cultori della materia, appassionati e altri ospiti.

I dialoghi-interviste nascono dal desiderio di raccontare a tutti cosa sta accadendo nell’arte urbana, dal momento che negli ultimi quindici anni si è assistito ad una crescita esponenziale di testimonianze artistiche, non solo di Street Art ma anche di installazioni, performances, arte concettuale, Land Art e Visual Art, espressioni d’arte urbana che continuano a suscitare grande interesse in un pubblico sempre più vasto, desideroso di sapere cosa accade non solo a Roma ma a livello mondiale, visto che si tratta ormai di un fenomeno globale che si sviluppa ed evolve molto rapidamente.

Poiché l’arte di strada è un’arte effimera che non è destinata a durare, si intende offrire al pubblico una fotografia del qui e ora dell’arte urbana, che per sua natura si trasforma continuamente nel tempo e nello spazio e di cui non rimarrebbe traccia se non ci fossero le testimonianze fotografiche a fissare in un istante eterno la sua esistenza. Fotografare un’arte temporanea significa documentarla, conservarne traccia oltre lo sguardo del presente e consegnarla per sempre alla memoria del futuro.

 

Calendario Urban Talks

Novembre 2015

Mercoledì 25/11 h 17.30-20.30

Fotografia di strada ed arte “urban”

Presentazione del volume Street Art a Roma. Come cambia la città, edito da De Luca Editori d’Arte in occasione della mostra Urbs Picta, ed excursus sulla fotografia di strada e sulla storia dell’arte urbana dalle origini ad oggi, dal writing, al lettering, passando per la Street Art fino all’Urban Art, in un racconto tra artisti e fotografi, professionisti e appassionati, cominciando dal murale dell’Asino che vola, a Tor di Nona (1976) e da uno dei suoi autori Giuseppe Roma, per proseguire fino alle più recenti testimonianze artistiche e agli street artists più noti nel panorama urbano.

Dicembre 2015

Stato dell’arte urbana nei quartieri di Roma

Un viaggio nei quartieri di Roma attraverso le foto di Mimmo Frassineti e le opere di strada realizzate tra San Basilio, Pigneto, Primavalle, Prenestino, Quadraro, Trullo, Torpignattara, Tormarancia e molti altri luoghi, come spunto per capire lo stato dell’arte urbana dalle testimonianze dirette degli autori delle opere e dei curatori dei progetti, in uno scambio aperto che ci farà conoscere meglio alcuni aspetti dell’arte urbana a Roma dal centro alla periferia.

Gennaio 2016

Dibattito critico sull’Urban Art

Si entra nel vivo del dibattito critico in corso sull’arte urbana, esaminandone i principali temi, come arte pubblica e spontanea, ruolo sociale e ambientale dell’arte urbana, curatela di mostre, progetti (tra cui SamBa, M.U.R.O) e musei coinvolti nella promozione e diffusione della arte urbana (AUDITORIUM, BILOTTI, MACRO, MAXXI), musei diversi (MAAM, FIM), e molto altro ancora, in un confronto con i diretti interessati per capire dove siamo arrivati e, soprattutto, dove stiamo andando.

Il sistema dell’Urban Art

Cosa succede quando la Street Art entra in galleria, nel museo e nelle case d’asta? Il collezionismo e il mercato, le connessioni con la comunicazione e il marketing, le implicazioni con l’editoria, i nuovi media e le tecnologie applicate all’Urban Art, il restauro dell’arte contemporanea e tutto quanto contribuisce a formare la rete di connessioni nel sistema dell’arte urbana.

Spazi alternativi

Analisi dei luoghi prediletti dagli artisti dell’Urban Art, inclusi quelli meno noti o accessibili ai più come centri sociali, fabbriche dismesse, luoghi riconvertiti, spazi aperti o abbandonati e ripopolati dall’arte, musei a cielo aperto, per capire dove è il cuore pulsante dell’Urban Art attraverso le testimonianze vibranti degli artisti che la fanno, dei fotografi che la documentano e di molti appassionati che la seguono.

Globalizzazione dell’Urban Art

L’arte di strada non è un intervento espressivo limitato ad un muro, ad un quartiere o ad una città, ma è un fenomeno globale che riguarda tutti: la realtà italiana, infatti, si inserisce in un contesto più ampio, quello del resto dell’Europa e del mondo. Sebbene un po’ in ritardo rispetto ad altre realtà estere, in Italia il fenomeno dell’arte urbana ha rapidamente preso piede, consentendo di colmare la distanza che separava il nostro paese dal contesto internazionale, da sempre sensibile a queste espressioni creative. Saranno invitati artisti che hanno dipinto nel mondo e curatori e organizzatori di progetti internazionali; si parlerà con loro delle principali novità sul territorio nazionale e delle più significative espressioni di arte urbana a livello internazionale.

N.B. Le date e orari degli incontri in programma per Dicembre 2015 e Gennaio 2016 saranno comunicati in seguito, direttamente sul sito del Museo Carlo Bilotti.

 

INFO PUBBLICO

Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese

Viale Fiorello La Guardia, 00197 Roma

Ingresso gratuito

Orari: martedì – venerdì ore 10.00 – 16.00; sabato e domenica 10.00-19.00; lunedì chiuso

INFO

tel. +39 060608

www.museocarlobilotti.it

per AGF: Mimmo Frassineti 335 6380082

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.